Turboden realizza il suo primo impianto CSP in Italia

Turboden, azienda del gruppo Mitsubishi Heavy Industries (MHI), leader nella tecnologia Organic Rankine Cycle (ORC) per la generazione elettrica distribuita da fonti rinnovabili e da calore di scarto, ha avviato lo scorso marzo il primo impianto solare termodinamico in Italia, a Ottana in Sardegna, da 600 kWe.

Il progetto è stato sviluppato dall'Ente Acque della Sardegna (ENAS) e finanziato con i fondi del PORFESR 2007-2013 della Regione Sardegna con l’obiettivo di valutare le prestazioni, l'efficacia e l'affidabilità della tecnologia del solare termodinamico di piccolo taglia (potenza fino a 5MWe) per la generazione distribuita. In particolare l’intento è di studiare le potenzialità del CSP (Concentrated Solar Power) di piccola taglia con accumulo termico per la generazione programmabile di energia elettrica/termica nell'ambito di piccoli distretti energetici e dimostrare la replicabilità di tale soluzione in altri contesti industriali e in altre aree del Mediterraneo e del Medio Oriente.

L’impianto è costituito da un campo solare basato sulla tecnologia dei collettori lineari Fresnel ad olio diatermico (fornito dall’azienda CSP-F del Gruppo FERA) con una superficie netta di circa 10.000 m2, da una sezione di generazione elettrica costituita da un turbogeneratore ORC Turboden avente una potenza elettrica di circa 600 kWe, e da un sistema di accumulo di energia termica con capacità di 14 MWth che garantisce oltre 4 ore di funzionamento a carico nominale anche in assenza di irraggiamento solare.

Si tratta del primo impianto solare termodinamico senza integrazione con altre fonti energetiche avviato in Italia, dichiara Diego Maria Albrigo - Sales & Business Development Manager di Turboden, “Dopo anni di impegno per lo sviluppo di soluzioni tecniche innovative e di un quadro normativo favorevole, siamo orgogliosi di vedere i primi kWh prodotti da un impianto solare termodinamico realizzato da Turboden. Ci auguriamo che la nostra tecnologia trovi valida applicazione anche nei progetti di prossima realizzazione sul territorio nazionale”.